Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Vita da mamme » Too Young to Drink, la campagna shock con neonati in bottiglia.

Too Young to Drink, la campagna shock con neonati in bottiglia.

La European Fasd Alliance ha lanciato la campagna Too Young to Drink per mettere in evidenza il problema delle donne incinte che bevono e le conseguenze sui feti.

campagna too young to drink

-----


I dati sono allarmanti: due bambini su 100 solo in Europa, mentre 1 su 100 negli Stati Uniti, soffrono di disturbi feto-alcolici, a causa della negligenza delle loro mamme. Un consumo eccessivo di alcol durante la gravidanza può far nascere il bambino con dei difetti, ossia disturbi dell’apprendimento, problemi di comportamento e malattie mentali più o meno gravi. 70 milioni di persone ne soffrono e tutto questo perché, quando erano ancora nel grembo materno, sono stati contaminati con dosi eccessive di alcol.

Ogni medico è concorde nel dire che non si conosce ancora oggi quanto sia il limite che porterebbe a queste gravi conseguenze, ecco perché l’ordine tassativo per le donne incinte è quello di non consumare neanche un goccio di alcol.


Per arginare questo fenomeno negativo, la European Fasd Alliance, una organizzazione internazionale senza scopo di lucro, ha lanciato una campagna shock “Too young to drink”, dove si mostrano senza alcun pudore dei neonati immersi in differenti tipi di bevande alcoliche, dal vino alla birra, considerate erroneamente innocue, proseguendo con rum, vodka, whisky e brandy.

La campagna prevede inoltre dei cortometraggi dove i protagonisti sono sia bambini affetti dai disturbi sopra citati che i loro genitori. Sono proprio loro che, con enfasi, parlano della loro situazione ed invitano caldamente le donne in gravidanza di non assumere alcol per nessun motivo.

Questa campagna, destinata a far parlare e riflettere a lungo, sarà lanciata in definitiva in ben 20 Paesi, Italia inclusa.

Per chi vuole saperne di più sulla sindrome feto alcolica, a Roma ci sarà il 20 ottobre il terzo convegno europeo, promosso sia dall’istituto Superiore di Sanità che dal centro di alcologia del Policlinico Umberto I (in collaborazione con l’Eufasd). Gli organizzatori sperano che con la campagna shock promossa dalla European Fasd Alliance, nonostante sia abbastanza controversa, possa richiamare interesse su questo problema sottovalutato durante la gravidanza, ma che può veramente sere devastante una volta arrivati al parto e durante la crescita del bambino.

via: http://www.today.it/donna/danni-feto-alcol.html

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
supermercato cose inutili
Come il supermercato induce a comprare cose inutili

Come fanno i supermercati a vendere certi prodotti? Dietro c’è una vera e propria strategia Prima o poi bisogna fare...

Chiudi