Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Salute donna e benessere » Sei incinta? Ecco come evitare la sindrome di Sheehan

Sei incinta? Ecco come evitare la sindrome di Sheehan

Sindrome di Sheehan, che cosa è e come si manifesta

Sindrome di Sheehan

-----


La sindrome di Sheehan è caratterizzata dalla perdita delle funzioni ipofisarie a causa del danno o la morte all’ipofisi, in seguito ad episodi traumatici come l’anossia, la trombosi o l’emorragia, e viene così definita quando l’insufficienza ipofisaria avviene durante la gravidanza.

In episodi diversi la patologia prende il nome di malattia di Simmonds.

Tra i fattori eziologici più comuni della sindrome di Sheehan, c’è sicuramente una grave emorragia durante il periodo gravidico, che causa la riduzione dell’afflusso di sangue alla ghiandola con la conseguente lesione o necrosi del lobo anteriore della stessa. La conseguenza più grave di questa patologia è la possibile sterilità, seguita dall’amenorrea.

Non bisogna dimenticare che l’ipofisi è la ghiandola responsabile del controllo del ciclo mestruale e di conseguenza della fecondità della donna. Sebbene comunque come trauma post-gravidico, sia molto raro,vediamo comunque come si giunge alla sua diagnosi. Quest’ultima parte dall’osservazione dei sintomi e si conclude con la valutazione di test diagnostici mirati. La sintomatologia della sindrome di Sheehan, comprende i seguenti sintomi:

  • amenorrea secondaria
  • ipotiroidismo secondario
  • insufficienza surrenalica (il grado di danno ipofisario e la risultante perdita è altamente variabile di conseguenza, la riduzione del surrene e la produzione di ormoni tiroidei è anche essa variabile, da lieve a quasi completa)
  • impossibile lattazione e perdita dei peli pubici e ascellari ( l’allattamento dopo il parto preclude praticamente necrosi ipofisaria)
  • super involuzione uterina

Mentre, l’iter degli esami diagnostici prevede le seguenti valutazioni cliniche:

  • livelli dell’ormone FSH ( ormone che stimola la produzione di follicoli)
  • livelli dell’ormone LH ( ormone che favorisce la formazione del corpo luteo)
  • livelli dell’ormone TSH (ormone tiroideo)
  • livelli dell’ormone adrenocorticotropo ( ormone prodotto dal lobo anteriore dell’ipofisi)

Qualche medico, aggiunge ai seguenti esami ematici anche un esame di diagnostica per immagine che prende il nome di tomografia computerizzata, che può essere evocativo ma non diagnostico della Sindrome di Sheehan.

-----
-----

Nel concludere il seguente articolo, si vuole invitare il lettore a considerare lo stesso esclusivamente in chiave informativa e non elusiva del parere del proprio medico.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Rudi Garcia innamorato di Francesca Brienza, conduttrice di Roma Tv

Rudi Garcia e Francesca Brienza escono allo scoperto. I due innamorati hanno reso ufficiale la loro storia d’amore. Ormai il...

Chiudi