Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Bellezza femminile » Ceretta senza dolore: ecco come fare

Ceretta senza dolore: ecco come fare

Tutti i trucchi per non sentire dolore durante l’operazione ceretta. Per una pelle di pesca senza sofferenza, specie nelle aree delicate, come ascelle e bikini.

ceretta dolore

-----


-----
-----

E’ primavera: spuntano i fiorellini, le giornate si allungano e si ha voglia di indossare gonne e abiti succinti. Noi donne, purtroppo, non siamo nate senza peli, quindi per poterli estirpare dobbiamo ricorrere a metodi abbastanza brutali. Quindi, via di estetista…e avanti di ceretta in ogni lembo di pelle esposto, dalle gambe alle zone delicate (ascelle e bikini). Farsi la ceretta nelle gambe non dovrebbe essere tragico come farsela fare nelle zone delicate, ma spesso e volentieri il dolore è lo stesso. Se da sole magari possiamo dosare lo strappo (anche se poi ci si ritrova con residui di cera appiccicosa), con l’estetista non si può sgarrare, visto che ce la strappa lei da dosso.
Ecco alcuni suggerimenti utili per non sentire dolore durante la ceretta.


1) Non fare la ceretta subito dopo il ciclo. Molte credenze indicano che dopo il ciclo mestruale, la ricrescita sia lenta. Vero o no, la pelle è sensibile al dolore proprio nella settimana dopo le mestruazioni. Il suggerimento è di posticipare l’appuntamento con la ceretta, se non si vuole soffrire.
2) Non farsi problemi. Si sente dolore perché magari si è a disagio nell’indossare perizomi di carta o far vedere a una estranea la “foresta amazzonica”. L’ansia fa aumentare il dolore, il relax lo attenua.
3) Iniziare per gradi, specie se sarebbe la prima ceretta della propria vita. Meglio iniziare da una depilazione base, come gambe o bikini basic, per poi proseguire nelle zone nascoste negli appuntamenti successivi.
4) Esfoliare la pelle. Il giorno prima della ceretta, è meglio rimuovere le cellule morte con un guanto di crine o con un po’ di sale grosso strofinato sulla pelle, sotto la doccia. Non usare prodotti chimici. Questo trattamento serve a far aderire la cera pure sui peli corti.
5) Dire che fa male. Se il livello di tolleranza è zero, bisogna avvertire la professionista.
6) Respirare. Per alleviare il dolore, basta respirare profondamente mentre si mette la cera, espirare quando si strappa.
7) Aver cura delle parti sensibili, non solo perché più delicate, bensì perché ricche di terminazioni nervose (e per questo si sente più dolore).
8) Tossire fa bene. Tossendo nel momento dello strappo, ci si distrae dal dolore e si compie pure uno strappo veloce.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
#BastaTacere: in Italia la campagna per tutelare donne e bambini durante il parto.

Gli abusi in sala parto avvengono in 34 Paesi. Sì, nella classifica ci saranno anche dei Paesi sottosviluppati, ma la...

Chiudi