Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Donne e moda » Intimo femminile, come scegliere la lingerie giusta per il proprio corpo

Intimo femminile, come scegliere la lingerie giusta per il proprio corpo

Cosa indossare come intimo, sia per piacere a se stesse, ma anche al partner? Ecco alcuni suggerimenti per scegliere la lingerie giusta e non sfigurare.

lingerie foto donne

-----


Le donne che possono indossare ogni cosa e sembrare sempre perfette sono in poche. Se poi si apre il capitolo della lingerie, allora si rischia veramente il linciaggio. La difficoltà nel trovare indumenti intimi che possano nascondere i difetti e far risaltare le qualità sembra un miraggio, perché solo Photoshop è in grado di arrivare a tanto.

Eppure, si può arrivare a questo risultato seguendo dei piccoli consigli. Il primo è quello del colore: è inaccettabile scegliere slip e reggiseno di colore palesemente diverso, come per esempio la mutanda nera e il reggiseno bianco. La biancheria mista è inelegante, è uan caduta di stile, la dimostrazione che no si sappia fare una lavatrice come si deve. Il nero è il colore che va bene a tutte, mentre il color carne è bene riservarlo per le occasioni in cui si indossano vestiti abbastanza osé o abiti bianchi. Per questi ultimi, meglio il nude che il bianco, in modo da mimetizzare meglio l’indumento intimo. Per chi ha la pelle chiara, il consiglio è quello di scegliere sfumature come viola, blu e verde, ancora meglio se scuri. Evitare il bianco perché si rischia di passare per fantasma, mentre se si ha la pelle olivastra, usarlo a piene mani, come i colori tenui (rosa, celeste e la new entry marsala, il colore dell’anno).

Passiamo alla taglia: inutile incaponirsi a entrare in una mutanda palesemente piccola, perché con gli elastici si vedrà l’effetto strizzato, decisamente poco sexy. Non è una tragedia comprare lingerie di una taglia in più, perché renderà morbide le forme senza stringere, evidenziando le curve invece dei rotolini. Stessa cosa per il reggiseno: sceglierlo sempre con le spalline regolabili, in modo da poterlo adattare. Ci si vergogna delle proprie forme? Via libera alle sottovesti in raso, in seta e anche in pizzo e satin, per accarezzare il corpo e velare le curve.

Capitolo reggiseno: ok quelli semplici senza imbottitura e senza fronzoli, che celino l’abbondanza e soprattutto risaltino il davanzale. Consentito il pizzo leggero, anche se si ha seno abbondante, basta non esagerare. Si può solo in caso di seni piccoli: pizzo, pizzo e tanto pizzo, ma se si vuole essere al top, perché non provare i corsetti? Attenzione, perché si vedrà!

Per quanto riguarda il sotto, il tempo del perizoma è passato. Esistono altri indumenti per poter essere seducenti che un filo interdentale per il lato b, come le culotte in seta o in pizzo che scoprono quanto basta e fanno risaltare le curve. Un trend americano sarebbe pure indossare mutande da uomo…..Insomma, tutto va bene purché ci si senta bene!

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Ricette della frittella di banana (Kuih Kodok)

Ecco la ricetta per cucinare delle saporitissime frittelle di banana meglio note come Kuih Kodok Seguendo le orme dell'Expo, oggi...

Chiudi