Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Vita da mamme » Tagliare troppo presto il cordone ombelicale danneggia il neonato

Tagliare troppo presto il cordone ombelicale danneggia il neonato

E’ sbagliato tagliare il cordone ombelicale subito dopo il parto, può provocare anemia nel feto

cordone ombelicale

-----


Tagliare il cordone ombelicale subito dopo il parto può essere controproducente. Gli esperti infatti hanno provato che questa pratica è rischiosa per la salute del bambino.

Tagliando il cordone negli immediati secondi dopo il parto priverebbe il bambino di un elemento basilare, cioè il prezioso sangue placentare, causando anche gravi anemie.  

Ma che cos’è l’anemia? L’anemia insorge quando al sangue manca una sostanza chiamata emoglobina, importantissima perché utile per trasportare ossigeno e altre sostanze nutritive ai vari tessuti dell’organismo, oltre che per dare il caratteristico colore rosso al sangue. Il bambino, da quando è stato concepito fino alla sua nascita, si nutre attraverso la placenta usando il suo cordone ombelicale (per essere precisi, le arterie del cordone ombelicale).

Il personale di alcune strutture all’estero aspetta che lo stesso cordone smetta di pulsare, in modo da non interrompere la circolazione sanguigna tra il feto e la placenta. Di solito questo avviene tra i due e i cinque minuti.

 Il taglio precoce del cordone ombelicale è diventato prassi causa una credenza comune: si pensava infatti che il bambino non potesse respirare in maniera autonoma senza la rimozione del cordone. Studi recenti hanno dimostrato che nonostante il cordone fosse ancora attaccato al bambino, egli respirava in maniera autonoma in maniera progressiva: dapprima emettendo una specie di leggero soffio, poi un gridolino seguito da una pausa. Dopo un paio di tentativi, il neonato è perfettamente in grado di respirare in completa autonomia.

Quando nasce un bambino, un terzo del sangue è ancora nel cordone e nella placenta. Se, nel mondo animale, la madre mangia la placenta in quanto ricca di sostanze nutritive, la specie umana ha risolto praticando una iniezione per accelerare l’arrivo del sangue alla placenta e quindi poter tagliare il cordone. Si è scoperto che questa pratica non solo non serve a nulla, ma è anche pericolosa, in quanto oltre al sangue, nel cordone rimangono altre sostanze quali ferro, emoglobina, e ossigeno. Il rischio di causare anemie nell’immediato e durante le varie fasi di crescita è altissimo: il consiglio è quello di parlare al ginecologo per informarsi su tutti i dettagli del parto. Anche gli ospedali italiani si stanno adeguando a questa pratica, ma non tutti i medici la attuano. Ecco perché è bene informarsi in maniera preventiva.

Via: http://donna.nanopress.it/mamma/taglio-del-cordone-ombelicale-piu-tardi-e-meglio/P284361/

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
tonificare seno esercizi
Tonificare il seno: esercizi e cibi avere un seno tonico

Rimedi naturali per rassodare il seno Siamo in pieno periodo di Natale e, anche quest’anno, le donne dovranno ricorrere ai...

Chiudi