Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Vita da mamme » Primo figlio? MamAssistant, l’aiuto alle neo mamme

Primo figlio? MamAssistant, l’aiuto alle neo mamme

L’assistente delle mamme inesperte: per le mamme al loro primo figlio e che non possono avere l’aiuto di una persona esperta, ecco che viene in aiuto la MamAssistant. Ecco di cosa si tratta

 mamassistant

-----


Come sarebbe bello dormire, mangiare regolarmente e fare una vita più regolare anche se si ha appena avuto un bambino. Fino a poco tempo fa era pura utopia, in quanto le neomamme tendono sempre di più a non accettare l’aiuto di amici o parenti, causando i baby blues, cioè cali di umore che può arrivare a colpire anche l’80% delle donne dopo che hanno partorito.

Per chi vorrebbe aiuto e purtroppo non ce l’ha, ecco una figura professionale nuova e che può aiutare le giovani mamme inesperte nella quotidianità del post-parto: la MamAssistant, l’amica della mamma. Il nuovo progetto è stato ideato dall’Associazione Culturale La Lunanuova e dalla Cooperativa Altana-La Casa Tagesmutter. Le prime dieci MamAssistant hanno appena terminato il loro percorso e sono pronte a diventare operative e presenze discrete accanto alle neomamme bisognose di Milano.

La Mother Assistant non  è inusuale in paesi come Olanda, Francia o Inghilterra: la sua mansione è quella di prendersi cura della mamma. Le varie associazioni stanno provando a lanciarla anche nel Belpaese, sfidando il particolare momento critico che imperversa a livello economico.

Il progetto comunque ha due scopi: sostenere le neomamme e dare possibilità di lavoro a donne che, per un motivo o per un altro, non rientrano più in certi criteri (soprattutto per l’età: e chi meglio di una mamma con esperienza per aiutare una giovane puerpera?).

La funzione della MamAssistant sarà quella di una presenza invisibile a fianco delle mamme, che al bisogno può intervenire. Esempio: il bambino ha pianto tutta la notte e di mangiare non se ne parla? La MamAssistant preparerà il pranzo. La neomamma si deve recare in farmacia? La MamAssistant andrà per lei. Inoltre, sarà pronta a dare consigli e a sostenerla in caso che  giorni del baby blues colpiscano. Avrà una preparazione in psicologia, pedagogia, fisiologia e puericoltura, quindi sarà pronta ad affrontare qualunque emergenza, oltre che confrontarsi con pediatra o l’ostetrica. Se il progetto di Milano avrà successo, non si esclude la diffusione a macchia d’occhio su tutto il territorio nazionale.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
yoga room aeroporto
Yoga Room in aeroporto, la sala per fare yoga e rilassarsi prima di prendere l’aereo

All'Aeroporto di San Francisco la prima Yoga Room  Chi viaggia spesso sa benissimo che, pur vedendo posti sempre nuovi e...

Chiudi