Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Vita da mamme » #BastaTacere: in Italia la campagna per tutelare donne e bambini durante il parto.

#BastaTacere: in Italia la campagna per tutelare donne e bambini durante il parto.

Gli abusi in sala parto avvengono in 34 Paesi. Sì, nella classifica ci saranno anche dei Paesi sottosviluppati, ma la tanto cara Italia non ha giustificazioni. La campagna #BastaTacere ne è la riprova.

violenza sala parto bastatacere

-----


Basta aprire Facebook, e digitare #BastaTacere per rendersi conto della portata dell’evento. La campagna, promossa da Human Rights in Childbirth Italia, ha ricevuto già migliaia di messaggi e di appelli di mamme abusate, ma anche di ostetriche e psicologi, testimoni degli scempi nelle sale operatorie e sale parto.  Di certo la situazione non è così grave come nei Paesi sottosviluppati, dove oltre a incuria e negligenza, trovano spazio abusi sessuali, violenze fisiche e psicologiche. L’organizzazione Human Rights in Childbirth è internazionale e si occupa proprio di questo, ossia di denunciare episodi di trascuratezza, violenza e discriminazione.

E’ per questo che è nata sui social #BastaTacere. La campagna dà voce alle donne e per promuovere una proposta di legge atta a proteggere donna e bambino durante il parto e per promuovere il parto fisiologico. Sempre più medici si ostinano ad escludere il parto normale preferendo praticare cesarei anche non necessari e inoltre troppi operatori con sensibilità zero. In Italia, grazie a questa legge, si arriverebbe ad istituire il reato di violenza ostetrica, previsto anche dall’OMS in un suo recente documento.

Nonostante sia proprio la donna a portare per 9 mesi il fardello e a partorire fisicamente, al momento del parto è esclusa da ogni decisione. I medici seguono le politiche sanitarie e le procedure della struttura, non tengono conto di un essere umano nudo, spaventato e in preda a crisi isterica causa ormoni e terrore.

Per loro le partorienti sono come possedute da Satana e anzi, le deridono pure, dicendo che nel reparto ostetricia si vedono scene mai  viste di donne isteriche e maleducate. Che subiscono scollamenti di membrane non necessari, interventi da macellai, deturpazioni corporali a vita. Per non parlare di ciò che succede ai neonati: scene da film horror.

Tra gli aderenti, anche l’Associazione CiaoLapo, associazione creata per aiutare i genitori che hanno perso la loro creatura. Tante donne vittime di questi scempi sanitari hanno perso il loro bambino. La selezione naturale esiste anche nel 2016, ma non si può permettere che succeda per negligenza o per incuria di persone che dovrebbero dare la vita e non sentirsi Dio. E abbandonare dei genitori in lutto a se stessi, lavandosene le mani perché “capita”.

A tutte le donne che vogliono raccontare la loro esperienza, #BastaTacere ha delle semplici regole: scrivere l’esperienza in un foglio in anonimo, senza riferimenti a persone o luoghi, mettere #BastaTacere alla fine e farsi un autoscatto con il foglio, senza il viso. Fatto questo, bisogna condividerlo sui social mediante l’hashtag #BastaTacere per 15 giorni. La raccolta di questa sorta di denunce proseguirà fino al 19 aprile, ma sicuramente il termine verrà prorogato, vista la moltitudine di foto e documentazione che si sta acquisendo.

Si richiede l’anonimo per tutelare le donne: il reato di violenza ostetrica no, ma quello di calunnia e diffamazione esiste e può rovinare la vita. Come certi operatori hanno rovinato corpo e spirito di queste donne.

Fonte:

http://www.universomamma.it/bastatacere-la-campagna-italiana-contro-gli-abusi-in-sala-parto-foto/

http://genitorichannel.it/gravidanza-parto/aderisci-a-bastatacere-contro-la-violenza-ostetrica.html

-----
-----

 

 

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Come fare una tisana con le piante di casa

Ricette tisane sane e gustose: ecco come essiccare ed utilizzare le piante e le erbe del giardino per fare una tisana Chi...

Chiudi