Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Come riciclare le capsule caffè? Ecco come fare

Come riciclare le capsule caffè? Ecco come fare

Come riutilizzare le capsule della macchinetta del caffè

caffe cialde

-----


Il caffè per milioni di italiani, ogni mattina e anzi più volte al giorno, è un rito irrinunciabile. Il caffè non è solo una bevanda che risveglia e ci scuote dal torpore e dalla sonnolenza, ma significa anche pausa, un momento per coccolare mente e corpo. E quindi tutto ciò significa gusto.

Un caffè deve essere fatto bene, se si preferisce utilizzare la moka. Oppure, se si vuole la semplicità e la rapidità, lo si fa con la macchinetta espresso casalinga. Una qualità che è equivalente a quella del bar, ma con costi minori. Le cialde di caffè son pratiche, col giusto prezzo e soprattutto mantengono intatti aroma e gusto del prodotto.

Insomma, è un sogno spingere un bottone della macchinetta espresso di casa per ottenere un caffè degno di essere servito a un bar.

Cremosità e aroma sono le caratteristiche principali, senza tralasciare la schiumetta in superficie. Diciamo pure che gli italiani preferiscono sorseggiare un caffè ristretto piuttosto che il caffè casalingo che esce dalla classica moka.

Molti brand si sono proposti sul mercato in questa maniera: ad esempio, le capsule caffè Lavazza e le capsule caffè Nescafé sono i prodotti di punta dei marchi omonimi. Merito della loro intuizione di concentrare su questo potenziale prodotto la maggior parte delle energie, per poi proporlo ai consumatori ad un prezzo accattivante.

Ovviamente, le macchinette espresso, dalla nascita delle cialde caffè e delle capsule caffè, sono obbligatoriamente fabbricate per ospitare entrambe le tipologie di prodotto. D’altronde, alcune capsule caffè spiccano grazie alla loro colorazione e alla loro struttura, tanto che alcune famiglie le utilizzano anche come oggetti di arredamento, per donare colore a un salotto o semplicemente ravvivare la cucina.

Peccato solo per una cosa: dove si getta la cialda consumata? Questo è un bel dilemma che affligge i caffeinomani amanti della natura. Gettare le cialde caffè esauste nell’indifferenziata è come inquinare ettari di bosco per questa tipologia di persone.

Ecco perché alcuni brand come Cialdamia  suggeriscono ai consumatori di caffè che usano le capsule di riciclarle. L’alluminio è il materiale che le costituisce, ed è materia pronta per essere trasformata. Basta armarsi di martello, colla, punteruolo, fil di ferro  e qualche accessorio in più per poter trasformare delle semplici capsule caffè Cialdamia esauste a veri e propri gioielli. E’ basilare, prima di iniziare, svuotare dai residui di caffè la capsula prima di martellarla e darle la forma desiderata, di solito un disco piatto Partendo da questa base,  si può creare di tutto: dagli orecchini alle collane, dai braccialetti alle borse innovative. Perché non provarci?

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Perchè mio figlio trema e salta durante il sonno?

E' normale che mio figlio di pochi mesi mentre dorme si contorce e spesso si agita e sobbalza? Nell'immaginario comune...

Chiudi