Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Mugicha o Tisana di Ippocrate (decotto di orzo perlato): preparazione e benefici

Mugicha o Tisana di Ippocrate (decotto di orzo perlato): preparazione e benefici

Il decotto di orzo perlato, detto anche Mugicha, è un tè dal gusto simile al caffè dalle molteplici proprietà. Ideale da bere calda e fredda secondo la stagione.

orzo perlato mugicha

-----


In Italia siamo abituati a bere l’orzo sotto forma di caffè, ma in Giappone invece è molto diffusa la Mugicha, detta Tisana di Ippocrate.

E’ una sorta di decotto di orzo perlato che si presenta come una tisana, ma al gusto è molto più leggero di un caffè d’orzo. In Giappone viene servito molto freddo d’estate e bollente d’inverno, ma in estate è una bevanda veramente molto rinfrescante, oltre ad avere delle proprietà medicinali. I benefici sono veramente molteplici, come per esempio la totale assenza di caffeina.

Questa Tisana di Ippocrate può essere assunta anche da chi ha una spiccata sensibilità a questa sostanza eccitante, senza incontrare dei problemi. Per chi vuole, la bevanda si può zuccherare a piacere, ma la maggior parte delle persone la preferisce al naturale.

Il Mugicha è molto diffuso in terra nipponica, tanto che per questa bevanda è stato istituito un giorno dedicato, oltre ad essere venduta già imbottigliata “pronta da bere”, o sotto forma di preparati granulari o come bustine da tè pronte all’uso. Proprio nelle bustine da tè, i produttori amano personalizzare il prodotto aggiungendo tè oolong alla miscela per personalizzare il gusto e donargli colore, ma si deve tenere presente che si riscontra la presenza della teina, sostanza ben più forte della caffeina.

Come si prepara la Tisana di Ippocrate?

Con le bustine, basta inserire una bustina in una caraffa di acqua fredda e riporre in frigo per un’ora, mentre se si vuole procedere dall’orzo, si può preparare un decotto con questo cereale e bere la preparazione calda o fredda.

Ippocrate raccomandava questo preparato perché convinto che aiutasse la digestione e avesse un alto potere antinfiammatorio. Lo consigliava i malati e ai convalescenti per le sue proprietà ricostituenti e remineralizzanti. Inoltre, trovava che avesse un forte potere rinfrescante. Se il primo medico conosciuto della storia lo consigliava ai suoi pazienti, vale la pena provarlo!

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Come fare la margarina in casa – ricette vegane

Ricette per vegani: come preparare la margarina in casa. La margarina è un ottimo sostituto del burro, ecco come farla da soli...

Chiudi