Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Dolce leopardato, ecco la ricetta per stupire tutti

Dolce leopardato, ecco la ricetta per stupire tutti

Il leopardato va di moda anche in cucina. Per aggiungere un tocco originale a un dolce, ecco la ricetta del dolce leopardo

ricetta dolce leopardato

-----


Ci sono opinioni contrastanti sul fatto che il leopardato sia da considerare elegante. Di certo, il fashion ha fatto irruzione anche in cucina, specialmente nel settore della pasticceria. Complici tanti programmi di cucina e cake design, sono tante le donne che si dilettano a preparare dolci buoni da mangiare ma belli da vedere.

Per le amanti dello stile leopardato, ecco una torta d’effetto e di media difficoltà; si chiama dolce leopardo. Sembra un banale dolce, ma al taglio si vedono le caratteristiche macchie della belva feroce. Un dolce d’effetto che lascerà i commensali letteralmente senza parole.

INGREDIENTI

Ingredienti: 250 ml di latte intero e due cucchiai per spennellare, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia. ½ cucchiaino di sale, 25 gr di amido di mais, 50 gr di burro, 375 gr di farina, 70 gr di zucchero, ½ bustina di lievito, 20 gr di cacao.

Si inizia scaldando il latte a fuoco medio insieme alla vaniglia e all’amido di mais. E’ preferibile utilizzare una casseruola coperta. Quando il composto si addensa, bisogna togliere il tutto dal fuoco e aggiungere il burro, mescolando finché non si ottiene un composto amalgamato alla perfezione. Far raffreddare il tutto in una ciotola per mezz’ora. Trascorso il tempo, impastare il tutto con la farina, il lievito e lo zucchero. Bisogna ottenere una massa liscia ed elastica.

Dividere quindi l’impasto a metà e tenerne una da parte. Dividere la seconda metà in due parti, tenendo da parte i pezzi. In una ciotola a parte, mescolare 5 gr di cacao con un cucchiaio di latte e impastare tutto con una delle masse più piccole divise in precedenza. Per ottenere la pasta più scura, bisogna mescolare a parte 15 gr di cacao con un cucchiaio di latte la seconda metà piccola rimasta. Coprire la palla bianca, la massa marrone chiaro e la massa marrone scuro/nera con un panno pulito e lasciar riposare il tutto per 90 minuti. Si otterranno tre panetti.

Da questi panetti, ricavare 7 palline nello stesso formato e arrotolarle seguendo uno schema preciso. Le 7 palline marrone chiaro devono essere trasformati in salsicciotti della stessa lunghezza, così come le palline nere. L’unica differenza è che i salsicciotti neri dovranno essere appiattiti con un mattarello. Avvolgere l’impasto scuro attorno a quello più chiaro.

Con il rimanente panetto bianco, ricavare 7 palline bianche e appiattirle raggiungendo la stessa lunghezza della massa scura. Avvolgere la pasta bianca con quella scura e porre i tubi ottenuti in una pirofila imburrata. Montare il tutto in modo alternato, in modo da non avere un dolce simmetrico. Coprire il tutto e far lievitare finché non raggiunge il doppio del volume. Spennellare con un po’ di latte e cuocere in forno ventilato a 170 gradi per 40 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare completamente il dolce. Tagliandolo, la fetta apparirà a macchie di leopardo.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
No ai peli, sì all’abbronzatura: ecco come

Estate e tintarella: l'abbronzatura purtroppo evidenzia i peli. E alcuni metodi di depilazione non vanno d’accordo con la tintarella. Cosa fare? Caldo,...

Chiudi