Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Differenza tra alimenti probiotici e alimenti prebiotici

Differenza tra alimenti probiotici e alimenti prebiotici

Cosa sono gli alimenti probiotici, che differenza i ha con i cibi prebiotici, come agiscono entrambi nell’organismo umano e dove si possono reperire

alimenti probiotici

-----


La pubblicità ormai martella sull’argomento fermenti lattici vivi. La réclame martellante dello yogurt e dei preparati contenenti questi preziosi alleati benigni del nostro organismo ha fatto conoscere questi piccoli elementi addirittura in territori disabitati. Possiamo affermare con sicurezza che lo yogurt è un alimento probiotico, ma non è il solo. Esistono altri cibi probiotici, anche senza lattosio, ovvero adatti anche alle persone che mal tollerano il lattosio, o che seguono un regime di vita vegano.

Prima di tutto, bisogna definire cosa siano mai i probiotici. Essi sono considerati organismi vivi che apportano un beneficio alla salute se ingeriti in quantità adeguata. Lo yogurt, appunto, è uno degli alimenti probiotici più popolare, in quanto contiene batteri lattici, ossia i famosi Lactobacillus e Bifidus, ma non solo i fermenti lattici, bensì anche alcuni lieviti, i quali a volte sono aggiunti nei yogurt di soia.


I benefici degli alimenti probiotici sono innumerevoli: servono per perdere peso, ma anche chi ha intolleranza al lattosio può mangiarli in quanto fanno digerire il latte e addirittura alcuni ceppi prevengono le infezioni, soprattutto durante gravidanza e allattamento.

I cibi prebiotici, invece, sono alimenti che stimolano la proliferazione di batteri benefici che sono già presenti nell’organismo, oppure assunti mediante i cibi probiotici. Entrambi sono molto importanti, specialmente a livello intestinale e per stimolare il metabolismo.

La funzione prebiotica la svolgono gli alimenti vegetali non digeribili dall’organismo umano. Banane e farina di frumento, ma anche asparagi, avena, tarassaco, aglio, legumi e frutta secca (specialmente le noci) contengono i prebiotici. La dose giornaliera di questi elementi varia da 2 a 10 grammi al giorno. Bisogna tenere presente che la funzione prebiotica varia da individuo ad individuo, in base alla propria salute intestinale. Chi soffre di sindrome del colon irritabile deve assumere i prebiotici e i probiotici sotto stretto controllo medico per preservare la salute dell’intestino.

GD Star Rating
loading...
Differenza tra alimenti probiotici e alimenti prebiotici, 10.0 out of 10 based on 1 rating
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Acqua di cocco, benefici e proprietà nutritive

Quale è la differenza tra l’acqua di cocco e il latte di cocco? L'acqua di cocco fa davvero bene, ecco perchè Spesso...

Chiudi