Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Come far mangiare il cavolfiore ai bambini

Come far mangiare il cavolfiore ai bambini

Il cavolfiore fa bene ma non è amato né dai bambini, né dagli adulti, a causa del forte odore e del suo gusto un po’ strano. Ecco una ricetta per renderlo gradevole

cavolfiore

-----


Uno degli ortaggi più ostici è senza ombra di dubbio il cavolfiore. Non tanto da cucinare, quanto da farlo mangiare sia ai bambini, ma anche agli adulti Non tutti amano il suo gusto particolare, che in fondo è concomitante con l’odore. Unica soluzione per farlo mangiare in famiglia e non accendere micce di discussioni infinite è quello di mascherarlo in una pietanza a cui nessuno può dire di no: la pizza! L’impasto è fato proprio con il cavolfiore, aggiunto all’uovo e al formaggio, con la differenza che l’impasto non deve lievitare, ma cuocere in forno per compattarsi e diventare come l’impasto della pizza. Una volta compattato si può condire con tutti gli ingredienti possibili per formare i classici gusti della pizza, o inventarne di nuovi. I bambini non se ne accorgeranno e finalmente mangeranno le verdure!

 

PIZZA FINTA AL CAVOLFIORE

 

600 gr di cavolfiore


80 gr di farina di mandorle

1 cucchiaino di origano

3 uova sbattute

200 gr di passata di pomodoro

100 gr di mozzarella

Olio extravergine

Sale

 

Per prima cosa, bisogna scaldare il forno a 200 gradi e preparare 2 teglie tonde con la carta da forno. Tagliare il cavolfiore e frullarlo finché non diventa come i grani del riso. Unire origano, farina, sale e uova. Formare quindi un impasto che sarà meno compatto ma in compenso più appiccicoso di quello per la vera pizza. Mettere metà composto in ciascuna teglia. Pareggiare il tutto, stendendo l’impasto in maniera uniforme ma lasciando il bordo più alto, per evitare che il condimento fuoriesca. Infornare a 200 gradi per circa 30 minuti. Quando è dorata, togliere la base dal forno, condire con la passata di pomodoro, la mozzarella, olio e altri ingredienti a piacimento, salare e infornare per altri 10 minuti.

Si può far diventare questa pizza vegana, sostituendo all’uovo 30 gr di semi di chia immersi in 175 ml di acqua per 15 minuti in frigo, in modo che essi si gonfino e producano la loro tipica gelatina. Ovvio, i vegani non condiranno la pizza con la mozzarella, anzi, possono sperimentare altre passate oltre a quella di pomodoro, per rendere gustosa questa pietanza.

-----
-----

 

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
shampoo secco cacao
Shampoo secco fai da te col cacao

Presa tra mille impegni e non ci si può lavare i capelli? Ecco un’idea semplice e che costa poco! Uno...

Chiudi