Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Cibi con la muffa: si possono mangiare lo stesso?

Cibi con la muffa: si possono mangiare lo stesso?

Rischio intossicazione da botulino? Non per tutti gli alimenti: ci sono casi in cui mangiare il cibo, togliendo solamente la parte andata a male, non è pericoloso per l’organismo umano.

muffe

-----


L’estate è bella, ma anche pericolosa dal punto di vista alimentare: è più facile che la muffa compaia sui cibi, scatenando il panico. Ma questa sostanza è davvero pericolosa? Si sente spesso dei pericoli del botulino e di persone intossicate in gravi condizioni, ma esistono degli alimenti ammuffiti non scaduti che si possono mangiare togliendo semplicemente la parte con i funghi microscopici per poterli consumare tranquillamente.

La muffa in realtà è un insieme di funghi microscopici che si possono sviluppare su pareti, pavimenti, superfici varie, oggetti, e anche nei cibi. Gli alimenti freschi, come ad esempio frutta, verdura, pane o marmellate, sono i più soggetti a causa di umidità e temperatura che determinano la comparsa di macchie di colore bianco, grigiastro, giallo-arancio o verde. Alcune muffe sono preziose, come la penicillina, o quelle usate per produrre il gorgonzola o per la fermentazione della salsa di soia, ma altre producono micotossine.

Queste sono sostanze tossiche nocive per la salute e possono scatenare disturbi gastrointestinali e creare problemi a reni e fegato, oltre che determinare allergie.

Su quali cibi si può togliere la muffa prima di mangiarli e quali bisogna assolutamente gettare via?

Il cibo ammuffito da buttare sono tutti quelli dalla consistenza porosa e con un alto contenuto di umidità, in quanto contaminati anche al di sotto della superficie e le micotossine possono far insorgere il botulismo.

Si tratta di carne, bacon, salsicce, avanzi di carne cotta, cereali cotti, pasta, latticini e formaggi freschi, succhi di frutta, frutta e verdura molto acquosi come pesche, cetrioli o pomodori, pane e prodotti da forno, frutta secca. Mentre si possono consumare, togliendo la parte con la muffa, salame e prosciutto, formaggi a pasta dura, frutta e verdura solide come cavolo e carote e la marmellata: essa è protetta dalle spore grazie allo zucchero che lega l’acqua.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
macedonia estate 2017
Dieta rinfrescante: consigli alimentari per combattere il caldo

Quali cibi mangiare per combattere il caldo dell’estate 2017: temperature oltre il limite sopportabile costringono a ricorrere ai più svariati...

Chiudi