Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Diete e alimentazione » Alcuni alimenti che non devono essere riscaldati assolutamente

Alcuni alimenti che non devono essere riscaldati assolutamente

Esistono degli alimenti che, se riscaldati, possono rilasciare sostanze nocive. Ecco quali

donna in cucina con fornello

-----


Non sempre si riesce a mangiare tutto quello che si cucina. Capita che si cucini all’eccesso, per paura di non sfamare gli ospiti, perciò ecco che si accumula cibo e si è costretti a conservarlo in frigorifero, pronto per il microonde. Questa pratica può fare più male che bene, in quanto non tutti i cibi possono essere riscaldati. Uno degli alimenti problematici sono le patate. Esse, conservate a temperatura ambiente, sviluppano batteri che possono causare intossicazioni alimentari. Metterle sempre in frigorifero se cotte, per poi riscaldarle sui fornelli o in microonde.

Cipolle, sedano e le barbabietole sono ingredienti presenti spesso nelle zuppe. Si sa che le minestre riscaldate non sono molto invitanti in tutti i sensi, ma in questo caso, la presenza di questi alimenti è un serio pericolo di rilascio di tossine a causa del nitrato presente. Meglio fare porzioni limitate e non far avanzare nulla, o gustarsi la zuppa fredda. Un alimento riscaldato che può dare un sacco di problemi sono i funghi. Anche quelli commestibili possono diventare pericolosi se riscaldati. Non conservarli a temperatura ambiente, bensì in frigorifero e consumarli entro un giorno al massimo.

Riscaldare il riso può far star male, specie se conservato a temperatura ambiente. I batteri trovano terreno fertile e possono intossicare l’organismo in un momento. Meglio mettere gli avanzi in un contenitore ermetico, porli in frigo e scaldarlo al bisogno. Le uova sono uno degli alimenti da non riscaldare dopo cotte, perché hanno un elevato contenuto di proteine, così come gli oli. Essi diventano rancidi velocemente. Riscaldarli nuovamente vuol dire mettere in pericolo la propria salute.

E’ bene cambiare l’olio ogni volta che si usa per non avere problemi. Ultimo cibo problematico se riscaldato, il pollo. Anch’esso ricco di proteine, può provocare come le uova mal di stomaco, vomito e diarrea. Controllare che sia ben cotto, lasciarlo freddo e consumarlo sotto forma di insalata fredda o in un panino.

 

GD Star Rating
loading...
Alcuni alimenti che non devono essere riscaldati assolutamente, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Creme solari, dopo quanto si devono buttare?

Scandenza creme solari, come capire quando un solare è ancora buono o è da gettare immediatamente nell’immondizia? Di regola, ogni...

Chiudi