Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Vita da casalinghe » Come fare le pulizie di primavera

Come fare le pulizie di primavera

Pulizie di primavera semplici e veloci

 pulizie di primavera

-----


Tempo di feste di Pasqua, ma anche occasione per rinfrescare casa grazie alle pulizie di primavera.

Diciamolo pure, pulire non è uno spasso, a maggior ragione se fuori ci sono delle bellissime giornate, ma tenere la casa pulita e in ordine è fondamentale per l’igiene e la salute. Non bisogna dimenticare che almeno una volta l’anno bisogna fare delle pulizie a fondo, per rinfrescare l’ambiente e togliere tutta la polvere e lo sporco accumulati in inverno. Avendo una tabella di marcia e organizzazione, questa operazione noiosissima sarà veloce e indolore, e durerà massimo una giornata.

Prima cosa da fare è assicurarsi di avere tutto l’occorrente, ossia detersivi , stracci per vetri, mobili e pavimento, candeggina o bicarbonato e limoni per disinfettare e secchio.

Una volta preso tutti i prodotti di pulizia, iniziare a spalancare tutte le finestre, in modo da far cambiare l’aria. E’ meglio iniziare col cambio degli armadi, perché è la faccenda che fa impiegare più tempo ma ha una duplice funzione, cioè eliminare quello che non si mette più e pulire appunto l’armadio con detersivo multiuso senza risciacquo e straccio, poi asciugare con un panno pulito.


Dopo fatto il cambio armadi, è ora di disfare i letti: se è possibile quindi sbattere i materassi e lasciarli al sole così come i cuscini se non si possono lavare, altrimenti, fare ad essi un lavaggio secondo le istruzioni. Lenzuola, coprireti e coprimaterassi si possono lavare in lavatrice, mentre il piumone meglio portarlo in lavanderia. Pulire le doghe con detersivo delicato e uno straccio.

Altro punto fondamentale: le tende. Toglierle dai bastoni (e pulirli) e fare un lavaggio in lavatrice se è possibile. Il segreto è metterle da umide, in modo che non si debbano stirare e che emanino un buon profumo.

E’ ora di pulire i vari ripiani della casa, dalla cucina alla libreria, non dimenticando di spolverare anche i soprammobili e i libri. Ovviamente si inizia dal ripiano più alto a quello più basso: si sa che più in alto si va, più polvere si accumula, specie se si è abituati a pulire solo ad altezza uomo.

 

Vedi anche: Come fare le pulizie in casa di Natale

 

Dopo i ripiani, i vetri: attenzione anche a passare tapparelle e scuri, oltre che i balconi, altrimenti sarà tutto inutile. Magari l’abbellimento delle terrazze si può rimandare, la pulizia no. Passare lo straccio inumidito con detersivo diluito con acqua e spazzare il pavimento.

Ora, finalmente, il gran finale: i pavimenti. Passare scopa, panno in microfibra o aspirapolvere e poi passare lo straccio ben strizzato, in modo che il tutto si asciughi più velocemente.

-----
-----

Attenzione che i pavimenti esterni sono più sporchi di quelli interni, quindi meglio procedere dall’interno all’esterno per non contaminare i vari ambienti. Una volta finito, lavare gli stracci ad alta temperatura con un detersivo disinfettante, pulire bene il secchio e ammirare l’opera!

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
scarcella ricetta
Ricette di Pasqua: la scarcella, dolce della Puglia. Ecco come prepararla

Ricetta della scarcella, il dolce pasquale pugliese La scarcella è un dolce regionale pugliese tipico del periodo di Pasqua. Si...

Chiudi