Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Vita da casalinghe » Come far gattonare un bambino

Come far gattonare un bambino

 

Consigli da mettere in pratica per vedere il proprio bambino gattonare per tutta la casa!

bimbo che gattona

-----


Insegnare al proprio bambino a gattonare è il desiderio che accomuna i genitori di tutto il mondo, sebbene comunque non è detto che tutti i bambini iniziano a gattonare prima di muovere i primi passi. Nonostante tale precisazione, in questa guida saranno riportati alcuni consigli utili a vedere il proprio bambino gattonare per tutta la casa!


Per insegnare al bambino a gattonare, i genitori possono fare un gioco molto semplice, che inizia col poggiar il bambino sul pavimento in posizione prona ( a faccia in giù). Ora uno dei due genitori deve mettersi di fronte al piccolo e appoggiare a terra ad una distanza di circa 4-5 passi dal bambino, il suo giocattolo preferito e accattivante dal punto di vista sonoro e luminoso.  Quest’ultimo dovrà essere trascinato avanti ed indietro, stimolando così l’agitazione dell’infante che si ingegnerà pur di raggiungerlo e prenderlo. Ora per far sì che ci arrivi gattonando, è indispensabile che l’altro genitore trattenga con le mani i piedi del bambino, senza metterci troppa forza, in modo che il piccolo per reazione naturale distenderà le braccia e farà forza sulle stesse per muoversi e raggiungere il suo giocattolo.  Una volta che il bambino avrà raggiunto il suo “premio”, il gioco potrà essere considerato concluso, e a questo punto dovrà scattare la ricompensa ( congratulazioni, applausi,baci), in modo da spronare il bambino a rifarlo.

Il gioco proposto è ideale per un bambino di 3 mesi di vita ed è utile non solo come palestra per il futuro gattonamento, ma anche per far nascere la fiducia in se stesso.

-----
-----

La maggior parte dei bambini inizia a gattonare a 5 mesi, ma come accennato, alcuni bambini saltano questa fase e che quindi, non c’è da preoccuparsi se il proprio bambino può superare i 5 mesi prima di gattonare oppure non inizia proprio. In ogni caso, per maggiori chiarimenti, è sempre bene chiedere delucidazioni al proprio pediatra.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Carbossiterapia : per dire addio alla cellulite e non solo

Carbossiterapia contro inestetismi della pelle e cellulite: tutto quello che c'è da sapere La carbossiterapia è una terapia a base...

Chiudi