Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Salute donna e benessere » Prepararsi a un viaggio: la profilassi

Prepararsi a un viaggio: la profilassi

Consigli su quali medicine portare e a quali controlli medici sottoporsi in caso di viaggi all’estero, specie in mete esotiche

malattie viaggi

-----


Se si ha il progetto di partire per un viaggio in paesi esotici, bisogna informarsi in maniera accurata e prevenire eventuali malattie, vaccinandosi. Nei paesi esotici infatti circolano delle malattie a cui il nostro corpo non ha sviluppato le dovute difese immunitarie. Particolare attenzione si deve riservare a chi soffre di forme croniche, in quanto in diversi paesi può essere difficile reperire le medicine di cui si ha bisogno

Ecco come bisogna comportarsi per evitare spiacevoli conseguenze.

Chi soffre di asma allergica, bisogna informarsi se nella località scelta ci sia un’alta concentrazione di allergeni nell’aria. Se si hanno patologie croniche che interessano i polmoni, meglio effettuare una visita medica specialistica, specificando se si intende andare in alta quota, prendere l’aereo o praticare sport che implicano bruschi sbalzi di pressione.


Per chi è affetto da diabete, in alcune località è difficile reperire siringhe monouso e l’insulina può avere concentrazioni diverse da quella che si trova in Italia. Meglio consultare il medico curante e reperire una scorta di siringhe ed insulina. Portarsi carboidrati a rapido assorbimento per affrontare una viaggio lungo, e ricordarsi dei fusi orari per gli orari delle iniezioni.

Se si assumono farmaci per problemi circolatori o cardiaci, bisogna sempre ricordarsi di portare con se le dosi sufficienti per ricoprire il fabbisogno di tutto il periodo della vacanza. Appena si ha l’occasione, durante lunghi viaggi, muovere le gambe facendo una camminata per stimolare la circolazione. Bere molto, specie se il clima è caldo umido, e una documentazione medica tradotta in inglese se ci si reca all’estero. In alcuni paesi la vaccinazione per la malaria è d’obbligo, bisogna parlare col medico con qualche mese di anticipo rispetto al viaggio, per valutare pro e contro.

Particolare attenzione bisogna averne per le infezioni alimentari: infatti in alcuni paesi il rischio d intossicazione è elevatissimo. Evitare cibi freschi, verdure crude, gelati e latticini. Bere e lavarsi sempre acqua in bottiglia sigillata.

-----
-----

In molte zone dell’Africa sono diffusissime le malattie sessuali come l’AIDS, ma non solo. Portarsi una buona scorta di preservativi, avendo cura di conservarli in un luogo fresco e asciutto per non danneggiarli. Indossarli sempre, anche per rapporti orali.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
morbillo
I sintomi del morbillo: come riconoscerli

Quali sono i sintomi del morbillo? Come si fanno a riconoscere? Il morbillo è una malattia infettiva ad alto rischio...

Chiudi