Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Salute donna e benessere » Enzima CPK, cos’è e a cosa serve

Enzima CPK, cos’è e a cosa serve

Cosa è importante sapere dell’enzima CPK, detto creatinfosfochinasi

creatinfosfochinasi cpk

-----


In medicina si è soliti celare dietro acronimi apparentemente incomprensibili alle masse dei concetti più semplici. Un esempio calzante potrebbe essere quello relativo all’enzima CPK, o creatinfosfochinasi, che svolge un importante ruolo nelle funzioni energetiche a livello cellulare.

 

La funzione dell’enzima CPK infatti è quella di coadiuvare lo scambio di fosfati tra l’ATP – ovvero l’adenosina trifosfato, uno zucchero che funge da reagente per la sintesi dell’RNA oltre a fornire il collegamento chimico tra catabolismo e anabolismo – e la creatina – una molecola sintetizzata dal fegato che serve a rigenerare l’ATP -.

 

Posto in questi termini potrebbe sembrare più complesso di quanto in realtà sia, ciò che occorre sapere invece è che l’enzima CPK è presente in tutto il nostro organismo con rapporti ben definiti. Per essere più precisi quest’ultimo si divide in tre isoenzimi, i quali possono essere presenti singolarmente o a coppie in determinate aree del corpo. Come ad esempio nel cervello, che presenta al 90% l’isoenzima CPK-BB e al 10% il CPK-MM, mentre nei muscoli scheletrici si troverà solamente la forma CPK-MM.


 

Nel corso degli anni si è scoperto che l’alterazione di questi valori può avvenire per diverse ragioni, alcune delle quali indicano la presenza di patologie gravi come l’infarto del miocardio o forme di distrofia muscolare. Perciò è molto importante, quando si fanno le analisi del sangue, tenere sotto controllo i rapporti di CPK, i quali potrebbero fungere da campanello d’allarme e avvisarci per tempo circa lo sviluppo di una particolare malattia.

 

-----
-----

Prima di lasciarsi andare a diagnosi premature però, è bene considerare che l’attività sportiva, l’innalzamento della temperatura, un semplice trauma muscolare o una iniezione intramuscolare possono essere all’origine di un’alterazione dei suddetti valori di CPK. Ecco perché occorre dare il giusto peso all’interpretazione dei dati: un valore fuori dalla norma non deve necessariamente essere ricondotto ad una forma rara di distrofia muscolare, ma può essere più semplicemente la conseguenza dello svolgimento di una sessione sportiva prolungata avvenuta il giorno precedente alle analisi.

GD Star Rating
loading...
Enzima CPK, cos'è e a cosa serve, 10.0 out of 10 based on 2 ratings
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Donne ubriache con il tampax bagnato di alcool, è tutto vero?

Impregnare un Tampax con alcool e infilarlo nelle zone intime, per ottenere lo stesso effetto di una sbornia. Ecco i...

Chiudi