Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Salute donna e benessere » Olio essenziale di arancio: a cosa serve e come prepararlo in casa

Olio essenziale di arancio: a cosa serve e come prepararlo in casa

Le proprietà benefiche e la preparazione dell’olio essenziale di arancia

olio essenziale arancia

-----


L’olio essenziale di arancio è un’essenza che viene estratta dalla scorza delle arance, tramite spremitura a freddo o mediante distillazione. Si divide in olio essenziale di arancio dolce o amaro, a seconda del tipo di frutto utilizzato, ma in realtà hanno proprietà differenti. Quello dolce è calmante, sedativo e digestivo, mentre quello amaro ha potere astringente e stimola il metabolismo. Sono molto costosi qui in Italia, nonostante il Belpaese ne ha in abbondanza di questi frutti.

Preparare in casa questo tipo di essenza è anche un buon modo di riciclare le bucce d’arancia, senza usare macchinari complessi. Tutto quello di cui si ha bisogno sono le bucce di arancia in quantità variabile (minimo 3 o 4 arance), un barattolo di vetro, una bottiglietta di vetro, della vodka e un colino per filtrare. Bisogna togliere la parte bianca della buccia perché amara e perché contiene i pungiglioni degli insetti. Lasciar essiccare il tutto dopo averle tagliate a striscioline sottili: si può metterle al sole oppure metterle in forno.

Tagliare ulteriormente la scorza essiccata e  inserirla nel barattolo di vetro. Scaldare la bottiglia di vodka immergendola in acqua calda e versarla nel barattolo fino a ricoprire tutte le scorze.

Chiudere il barattolo ed agitare per un paio di minuti, per due o tre volte al giorno per tre giorni consecutivi: più si agita, più olio essenziale verrà estratto. Col colino, filtrare il liquido ottenuto e metterlo nella bottiglietta di vetro. Si può usare anche la garza, in modo che strizzandola si ottenga più liquido. Coprire la bottiglietta con un telo da cucina pulito per qualche giorno, in modo che l’alcol evapori.

Dopo due giorni, l’olio essenziale sarà pronto. L’utilizzo è semplice: si possono mettere poche gocce nell’acqua per il pediluvio, nell’olio per i massaggi, per preparare il sapone o nel pot pourri. Si conserva in bottigliette di vetro scuro con tappo (tipo quelle della birra), che lo ripara dalla luce diretta.

Fonte: http://www.greenme.it/consumare/cosmesi/11786-olio-essenziale-arancio-autoproduzione

GD Star Rating
loading...
Olio essenziale di arancio: a cosa serve e come prepararlo in casa, 5.8 out of 10 based on 5 ratings
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top