Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Salute donna e benessere » Cancro ovarico: i sintomi da conoscere

Cancro ovarico: i sintomi da conoscere

 Cancro alle ovaie: tutto quello che bisogna sapere per riuscire a diagnosticarlo  e quindi combatterlo!

cancro ovaie

-----


Parlando di salute della donna, in materia di prevenzione, si fa sempre riferimento al cancro al seno, temibile ma fortunatamente nel 90% dei casi curabile, trascurando, un altro tipo di cancro, un pò più subdolo e silente, rispetto a quello al seno, ma che molto spesso fa più vittime dello stesso, il cancro ovarico.

Come suggerisce il nome, quest’ultimo è un tumore maligno che si sviluppa nelle ovaie, organi che hanno il compito di sviluppare e rilasciare l’ovulo.

Poiché se ne parla poco, sono anche poche le informazioni circa la sua sintomatologia, indispensabile da conoscere se si vuole avere una diagnosi rapida, al fine di alzare questo velo di ignoranza, di seguito saranno riportati i sintomi del cancro alle ovaie:

  • Problemi gastrici come flatulenza,indigestione, stipsi, o una sensazione di pienezza dopo un pasto leggero
  • Gonfiore, crampi
  • Dolore addominale o lombo-sacrale
  • Pressione pelvica
  • Minzione frequente
  • Cambiamenti inspiegabili nelle abitudini intestinali
  • Nausea o vomito
  • Perdita di appetito
  • Aumento o perdita di peso inspiegabile
  • Stanchezza
  • Dolore durante  un rapporto
  • Sanguinamento vaginale nelle donne in menopausa

Sebbene tutti o parte di questi sintomi, possono voler indicare altre condizioni, sono comunque da tenere in considerazione, soprattutto, se la loro presenza risulta maggiore di 2 settimane.


Questo perché, molte delle donne, a cui in seguito è stato diagnosticato un cancro ovarico, hanno descritto parte dei sopracitati sintomi. Quindi, la cosa più giusta da fare sarebbe quella di consultare il proprio ginecologo, che per escludere o definire la diagnosi dovrà prima fare una serie di domande per avere una completa anamnesi medica per valutare tutti i fattori di rischio, poi:

  1. esame pelvico bimanuale
  2. uno o più esami di diagnostica per immagini
  3. l’esame del sangue Ca-125

Il primo serve a controllare, eventuali anomalie di forma o dimensione, di tutti gli organi coinvolti nel sistema riproduttivo femminile: ovaie, tube, utero, vagina.

-----
-----

Il secondo,  serve ad evidenziare la presenza o meno di qualche  struttura anomale. Il terzo, infine,  è un esame del sangue, che prende il nome di marcatore tumorale, e serve a controllare la presenza o meno del tumore, grazie alla rilevazione nel sangue di una specifica proteina scatenata dalle cellule tumorali.

GD Star Rating
loading...
Cancro ovarico: i sintomi da conoscere, 5.5 out of 10 based on 4 ratings
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
divorzio dati istat
Dati istat sui divorzi: la crisi del settimo anno in aumento

Divorzi in forte crescita causati dalla famosa crisi del settimo anno Negli ultimi vent'anni i matrimoni interrotti dopo la così...

Chiudi