Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Bellezza femminile » Wavy hair, cos’è e tre tecniche per realizzarlo

Wavy hair, cos’è e tre tecniche per realizzarlo

Estate significa capelli al vento e mossi. L’hairstyle estivo fatto di onde naturali è il must have che le donne devono indossare in ogni occasione

capelli ondulati mossi foto wavy hair

-----


Basta capelli lisci o boccolosi stile bimba, anche bigodini e ferro hanno bisogno di una vacanza prolungata. Se non si vuole rinunciare all’hairstyle, è ottimo il wavy hair, o, che dir si voglia, avere i capelli wavy. Cosa sarà mai l’ennesima stranezza vip? Eh sì, perché prima è apparso nelle passerelle più prestigiose, poi lo indossano le vip al mare, e adesso noi comuni mortali alla moda dobbiamo correre dal parrucchiere a farci acconciare così. Ma neanche per sogno! Il wavy hair si fa a casa in pochi minuti, esistono tre tecniche a prova di capelli ribelli e di errori!


Le tre tecniche per ottenere i capelli mossi wavy hair

La prima tecnica wavy prevede l’uso di bigodini in velcro. Meglio se sono bigodini con diametro stretto, per lavorare con ciocche sottili. Basta arrotolare i capelli al bigodino in senso verticale, vaporizzare uno spray fissante e lasciarli asciugare per tre ore. Questo garantisce un risultato duraturo, ma se si vuole proprio fissare l’acconciatura, o si tengono i bigodini in posa tutta la notte, oppure si devono asciugare i capelli col phon, farli raffreddare e sciogliere i bigodini. Infine, si passano i capelli tra le dita per creare le onde naturali. Ovviamente, se si asciugano con il phon, dopo lavati e prima di acconciarli è meglio spalmare sulle lunghezze un prodotto protettivo.

-----
-----

Seconda tecnica: le forcine! Questa è la tecnica dei parrucchieri famosi, richiede tempo ma che risultati! Si prende uan forcina, si attorciglia e si fissa a una ciocca sottile, si passa il phon e si tiene in posa. Altrimenti, si acconciano i capelli ancora umidi e si lasciano asciugare naturalmente. Una passata di lacca e il gioco è fatto. Ultima tecnica, per chi vuole essere sbrigativa, il ferro arricciacapelli. Si lava e si asciuga la chioma e con la testa ingiù si arrotolano ciocche larghe nel ferro caldo, tralasciando le punte, per avere ricci definiti e morbidi e con un aspetto del tutto naturale. L’immancabile spruzzata di lacca fisserà l’acconciatura e sarete pronte per uscire!

 

 

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Endometriosi esenzione fiscale, ecco tutte le informazioni

Approvata l’esenzione fiscale per l’endometriosi, le pazienti pagheranno solo il ticket e farsi tutti i monitoraggi previsti per questa patologia...

Chiudi