Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Bellezza femminile » Abbronzatura perfetta, ecco come fare per ottenerla

Abbronzatura perfetta, ecco come fare per ottenerla

Come ottenere un’abbronzatura dorata e curare determinati inestetismi. Piccoli accorgimenti e veri e propri trattamenti benessere sotto l’ombrellone, per avere un’abbronzatura invidiabile.

abbronzatura al mare

Avere un’abbronzatura perfetta

-----


è l’obiettivo primario di tutte le donne che si recano in spiaggia. L’errore più grave è quello di non conoscere il proprio fototipo e mettersi stile lucertola sotto il sole cocente, magari senza protezione solare. L’effetto aragosta è assicurato, oltre i rischi di contrarre eritemi e altre gravi patologie della pelle.

Oltre ad ottenere una tintarella perfetta, perché non dedicarsi alla cura completa del corpo e provare ad avere abbronzatura e corpo perfetti in un colpo solo? Prima cosa da constatare, il grado di abbronzatura dell’anno passato. Se le scottature erano frequenti, allora il filtro solare scelto non era adeguato.

Per proteggere la pelle e prevenire scottature ed eritemi, si possono assumere degli integratori a base di betacarotene o polipodiumleucotomos, derivato della felce, i quali hanno la capacità di accelerare la tintarella.

Donna che entri in menopausa, attenzione. Il periodo è delicato e si devono scegliere solari contenenti la preziosa Vitamina E ed antiradicali liberi. Se il prodotto ha anche proprietà idratanti tanto meglio, aiuterà a rendere la pelle più elastica.

A proposito di pelle: è utile fare i peeling per togliere la pelle morta e stimolare il rinnovamento cellulare, però mai esporsi al sole subito dopo. Il rischio di formazione di macchie scure è piuttosto elevato.

Meglio usare una crema solare a schermo totale, ance se si rimane in città. Basta un attimo per combinare il disastro. Stessa cosa se si è in dolce attesa, perché con la gravidanza si possono creare accumuli di melanina, soprattutto sul viso.

Approfittare della spiaggia per fare un trattamento anticellulite ed antigrasso di tutto rispetto. Oltre a muoversi e a farsi cullare i punti strategici dalle onde, scegliere un solare rassodante e snellente. Attenzione se lo si acquista all’estero, perché il fattore di protezione varia. Un SPF 20 equivale a un 40 in USA.

Piccolo suggerimento: spiaggia e barca sono diverse tra loro e se dovesse capitare di andare in una gita in barca, meglio usare un solare waterproof, applicandoli ogni 2 ore. L’acqua riflette il 30% dei raggi solari, mentre la salsedine tende ad inaridire la pelle. E’ bene quindi risciacquare la pelle appena si può e applicare la crema.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
Pulire e igienizzare bikini e teli mare per l’anno prossimo

Sicuri di pulire il costume e gli asciugamani spiaggia nel modo giusto? Come togliere le macchie della crema solare? Per tanti,...

Chiudi