Da non perdere!!!
VITA DA DONNE » Amore e matrimonio » La comunione come un ricevimento nuziale: la bambina “sposa”

La comunione come un ricevimento nuziale: la bambina “sposa”

Un servizio andato in onda su Rai 2, ha fatto discutere moltissimo gli italiani sulle spese da sostenere per l’organizzazione della Prima Comunione e della cerimonia per i festeggiamenti.

Il servizio esclusivo di “Nemo-Nessuno escluso” parlava della prima comunione di una bambina napoletana, i cui genitori hanno scelto di spendere ben 25.000 mila euro per organizzargli una festa esclusiva, per questo giorno speciale.

Queste cifre fanno pensare che la bambina potesse essere semplicemente figlia di persone benestanti che desideravano dare un ricevimento esclusivo.

In realtà da quanto riportato dal servizio Rai, i due genitori sono semplici operai con uno stipendio nella media e che hanno semplicemente risparmiato negli anni, al fine di dare alla figlia una festa unica e indimenticabile. 

Il ricevimento, costato 25.000 mila euro, sarebbe dunque frutto del sacrificio di due genitori che amano la propria figlia e desideravano darle un trattamento da vera e propria star.

Non sono state poche le polemiche, nonostante il sacrificio, che si sono abbattute sui due genitori. Per molti l’utilizzo di questi soldi esclusivamente per un giorno, sono sprecati.

Altri hanno criticato l’eccessiva spettacolarizzazione del sacramento e lo spreco. Il problema, che forse non si arriva a queste cifre, però sono tantissime le famiglie che competono tra loro al fine di dare la festa migliore, il ricevimento più bello costoso e sfarzoso di sempre.

Il business delle cerimonie: la comunione può costare quanto un matrimonio?

sposa bambina comunione

Il business delle cerimonie religiose, particolarmente al sud Italia è davvero molto proficuo un po’ per tutti, fiorai, fotografi, sale ricevimento, organizzatori di eventi, cantanti ecc…

Proprio tutti questi dettagli, possono portare così una cerimonia semplice, come quella che dovrebbe essere quella per la prima comunione, costosa e sempre più motivo d’interesse per i commercianti e i professionisti del settore.


Proprio come si denota dalla storia della “Sposa bambina”, i costi per gli addobbi floreali di lusso, per il vestito (che nel caso di Chiara è costato 2850 euro), il fotografo famoso da 6000 mila euro, l’estetista, la parrucchiera e le bomboniere di lusso, hanno portato il costo della comunione della piccola a costare quasi più di un matrimonio.

Non solo in Italia, e non solo al Sud, però si sente parlare di spese eccessive per festeggiare sia momenti come la Comunione, sia feste che segnano un momento di passaggio.

Basti pensare, che negli Stati Uniti e in Messico, sono tantissime le bambine che festeggiano la quinceniera, festa nella quale i genitori investono anche più di 30.000 mila dollari. Eppure, ancora oggi sussistono innumerevoli polemiche che portano ad affermare che queste cifre, in ogni caso, siano realmente troppo eccessive.

Grazie ad Internet oggi è possibile leggere le opinioni di milioni di persone sui vari social network, e in molti hanno affermato come sia possibile organizzare una festa degna, anche senza effettuare spese eccessive.

Effettivamente, anche se si tende a spendere più del necessario, nell’organizzazione delle feste, sia per la comunione, ma anche per compleanni, laurea e matrimoni

-----


, sono sempre di più gli Italiani che vogliono risparmiare e scelgono di organizzare una bella festa anche con un investimento minore.

Sono tanti i genitori che optano per gli acquisti online delle partecipazioni, dei bigliettini e delle bomboniere. Su questi siti si possono trovare tantissimi spunti per l’acquisto di ciò che serve per l’organizzazione della festa, inoltre si possono trovare anche tante bomboniere di vario genere sul web, che permettono di risparmiare.

Ad esempio, è possibile trovare idee per bomboniere per la prima comunione su ecommerce  come narabomboniere.com.

-----
-----

Nonostante la risonanza che queste notizie possono dare e le critiche che si fanno alle spese eccessive, esiste un modo per risparmiare e fare una festa speciale ai propri figli in qualunque occasione.

GD Star Rating
loading...
blog facebook



Rimani aggiornata


Ti è piaciuto l'articolo?
Rimani aggiornata su Vita Da Donne!!


Ricevi le novità di articoli nella tua casella email. (Niente spam, la tua email è al sicuro --> Eventualmente puoi cancellarti con un click.)





Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

*

Scroll To Top
Leggi articolo precedente:
babbo natale donna 2017
Regali di Natale: il 39% delle tredicesime sarà dedicato allo shopping

Spese per Natale: le ultime statistiche della Coldiretti Quando sta per arrivare il Natale in molti iniziano a pensare come e quali...

Chiudi